fbpx Skip to main content

Un ruolo cruciale all’interno di una società è il Direttore Sportivo.
In veste da DS (acronimo molto in uso nella terminologia calcistica) troviamo Andrea Zampieri, in neroverde dal lontano 1978.
Iniziata la carriera come giocatore, poi è stato dirigente, allenatore nelle giovanili ed infine è il quarto anno che ricopre il ruolo di Direttore Sportivo.

Quali sono le tue mansioni nello specifico?
Il DS si occupa innanzitutto di promuovere l’inserimento dei ragazzi dalle giovanili alla Prima Squadra. Poi completa eventualmente l’organico con giocatori provenienti da altre realtà.
Mi trovo spesso ad assistere gli allenementi e le partite per far fronte ad eventuali esigenze di giocatori e staff. Inoltre mi rendo disponibile per le varie richieste delle diverse squadre.

Com’è il rapporto col mister?
Con Rutzittu i rapporti sono ottimi, non può che essere così perchè è un mister molto preparato. Rutzittu sa valorizzare al meglio le risorse che gli vengono messe a disposizione.
E’ un vero valore aggiunto per la nostra società e dal lato umano è una persona sempre disponibile e pragmatica. E’ davvero difficile andare in disaccordo.

E con i giocatori?
I giocatori sono molto educati e rispettosi delle regole interne del San Pietro.
I più giovani, che tra l’altro conosco per averli allenati quasi tutti nelle giovanili, hanno molto entusiasmo. I più esperti sono un vero esempio, si impegnano sempre e sono molto affezionati alla maglia.

Come sta andando la stagione dal tuo punto di vista?
L’andamento della stagione sta rispettando le aspettative della vigilia. Abbiamo tutte le squadre del settore giovanile che hanno concluso la prima parte di campionato ai vertici della classifica.
Anche gli stessi Amatori stanno disputando un’ottima annata.
Infine la Prima Squadra è in linea con gli obiettivi prefissati. Il lavoro fin qui ha portato hai risultati sperati.

In prospettiva futura c’è qualche giovane pronto al salto di categoria?
Rutzittu tiene sempre molto in considerazione i nostri giovani, li segue e alcuni hanno anche esordito.
Finora stanno disputando una stagione eccezionale e sicuramente alcuni di loro avranno un futuro in prima squadra. Per noi sono una risorsa indispensabile.

Quali sono gli obiettivi da qui ai prossimi anni?
Obiettivi a lungo termine non ce ne poniamo, se non quello di continuare sulla strada tracciata. Quindi accompagnare nella crescita tutte le nostre squadre, grazie a persone valide sotto l’aspetto umano e sportivo.
E vogliamo continuare ad avere una prima squadra che è espressione dei valori del San Pietro.