fbpx Skip to main content

La Cronaca

Il San Pietro si inchina al Brendola solo ai rigori. Nei 32esimi di finale di Coppa Veneto la squadra di Rutzittu dopo il 2-2 al triplice fischio, incappa in una sconfitta solo la lotteria dei penalty.
I primi 15 minuti neroverdi un po’ in affanno e vantaggio del Brendola da azione da calcio d’angolo.
Da qui in poi si vede un altro San Pietro, che attacca a spron battuto e si mangia almeno 3 gol.
Nella ripresa continua il forcing dei ragazzi di Rutzittu, che mette un po’ alle corde i rivali. Ma questi, ancora da corner, trovano il 2-0.
Il doppio svantaggio non affossa l’intraprendenza neroverde, che viene premiata nel giro di pochi minuti: con due magie da fuori area il giovane centrocampista Alberto Urbani acciuffa il meritato pari.
Dagli 11 metri sono decisivi gli errori di Trevisan e Chiarello, il Brendola piega quindi il San Pietro solo ai calci di rigore.