fbpx Skip to main content

Domenica scorsa ad assistere il match contro il Real Brogliano c’era anche Federico Chiarello.
Il giovane esterno, infortunatosi al braccio nella partita di Grancona, si è presentato sorridente al Giuriato con tutore e l’immancabile giubbotto di rappresentanza.
Chiarello, oltre a ricevere gli auguri e gli incoraggiamenti dei presenti, ha raccontato le dinamiche dell’accaduto e come sarà il recupero.

Come è avvenuto l’infortunio?
Mi sono infortunato cadendo con un avversario. Purtroppo il mio braccio era bloccato dal suo e quindi non ho avuto il controllo durante la caduta.

Come è andata l’operazione?
L’ operazione è andata bene, mi sono state messe due placche nel braccio fratturato.
I primi giorni sono stati piuttosto duri da sopportare, ora sto decisamente meglio.

Che tempi di recupero ti aspettano?
I tempi di recupero sono stimati in 3 mesi circa, ma non ho una riabilitazione specifica da fare Devo solo prestare attenzione a non sforzare il braccio per il prossimo mese.

Quando potresti tornare in campo?
Il mio obiettivo è di giocare ancora qualche partita in questa stagione, compatibilmente al mio recupero ovviamente. Mi impegnerò al massimo per riuscirci.
Magari i miei compagni mi fanno un regalo dandomi la possibilità di partecipare ai playoff, allungando così la stagione di qualche settimana.

In casa San Pietro sono molto dispiaciuti per il tuo infortunio…
Ci tengo a ringraziare tutto l’ambiente neroverde, il sostegno che ho ricevuto è andato oltre ogni mia aspettativa.
Questo dimostra ancora una volta quanto il San Pietro sia una grande famiglia prima che una società sportiva.